Impianti Fotovoltaici

Impianti Fotovoltaici

La CAT Engineering S.r.l. ha un know-how tecnico di alto livello ed esperienza specifica nella progettazione ed installazione di impianti fotovoltaici. Oggi il mercato del fotovoltaico ha trovato la sua definitiva consacrazione, favorito anche dalla riduzione dei costi legati all’installazione degli impianti. La CAT Engineering S.r.l. si occupa della gestione dell’intero iter realizzativo e, in particolare:

  • analisi preliminare delle modalità ottimale di installazione;
    progettazione impianto con rilascio della documentazione finale di progetto;
    domanda di connessione ENEL;
    documentazione progettuale e burocratica richiesta per le autorizzazioni presso i Comuni e/o gli altri Enti interessati;
    pratica GSE;
    registrazione Gaudì;
    pratica Agenzia delle Dogane;
    fornitura materiali;
    installazione impianto.

Detrazione fiscale

Istallando un impianto fotovoltaico, un utente privato può usufruire delle detrazioni fiscali IRPEF per recuperare in fase di dichiarazione dei redditi il 50% delle spese sostenute per la realizzazione dell’impianto (Articolo 4, D.L. n. 201/2011).

Inoltre, per gli impianti fotovoltaici al beneficio delle detrazioni fiscali IRPEF si aggiunge il beneficio dell’IVA agevolata al 10% anzichè al 22%.

Certificati bianchi

Al fine di promuovere una maggiore efficienza energetica, i Certificati Bianchi (CB), o Titoli di Efficienza Energetica (TEE), sono titoli negoziabili che certificano il risparmio energetico in una struttura abitativa e l’utilizzo in maniera ottimale dell’ energia.

In media ogni kW di fotovoltaico produce all’anno un certificato bianco, il cui valore si aggira intorno ai 110 €. Nel caso di un impianto fotovoltaico residenziale di 3 kW si ottiene quindi circa 330€ all’anno (dati 2014).

Superbonus 110%

superbonus al 110% da applicare anche al fotovoltaico

Con questa misura incentivante puoi avere la detrazione fiscale al 110% spalmato in 5 anni sulla spesa massima ammissibile. Quindi ad esempio se spendi 10.000 euro, ogni anno potrai vantare un credito di imposta di 2.200 euro per 5 anni. Tale importo va a diminuire in compensazione ciò che avresti pagato in tasse.

Un impianto fotovoltaico deve far parte di un investimento più ampio e la spesa ammessa del fotovoltaico non può superare determinate soglie

L’incentivo potenziato è dedicato in particolare a questi interventi principali:

  1. all’isolamento termico delle superfici opache per oltre il 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio, il cosiddetto cappotto;
  2. sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti termici centralizzati ad alta efficienza energetica come previsto dal decreto (pompe di calore, solare termico, etc.);
  3. Interventi legati al sisma-bonus. La zona sismica 4 è stata esclusa (quella meno pericolosa).

La realizzazione di un impianto fotovoltaico e del sistema di accumulo deve essere combinata con almeno uno di questi tre maxi-interventi.

Attenzione! L’impianto deve essere collegato alla rete elettrica. Ciò significa che gli impianti fotovoltaici ad isola sono esclusi.

Come dicevamo queste regole valgono anche per i condomini.

Gli interventi devono riguardare principalmente le parti comuni. Inoltre, è fondamentale che gli impianti di climatizzazione invernale vengano sostituiti da impianti centralizzati.

Non solo, in tutti i casi puoi aggiungere colonnine per la ricarica delle auto elettriche. Ottimo modo per sfruttare l’energia solare e accrescere l’autoconsumo.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

L’impianto fotovoltaico deve essere acquistato contestualmente agli altri interventi principali sopra descritti.

Comunque, non deve superare la spesa massima di 2.400 euro per ogni kW. Nel caso invece di demolizione e ricostruzione dell’edificio la soglia è di 1600 euro al kW.

La spesa massima rispecchia i costi medi di mercato di un impianto fotovoltaico chiavi in mano.

Nel complesso, la spesa massima ammissibile non può superare 48.000 euro. Questo importo si somma all’ammontare previsto sugli altri interventi.

Ad esempio: se sostituisco il mio impianto di climatizzazione invernale e mi faccio installare anche l’impianto fotovoltaico, quale sarà l’ammontare della spesa massima che rientra nel Superbonus?

Se il mio edificio fosse un’unità unifamiliare dovrei fare la somma di 30 mila euro più 48 mila euro. Dunque, la soglia diventa nel complesso 78 mila euro.

Se poi decidi, e sarebbe piuttosto saggio, di installarti anche il sistema di accumulo devi aggiungere altre 48 mila euro. In tal caso arriveresti ad una spesa massima ammissibile di 126 mila.